Stasera, venerdì 27 settembre, la finalissima della seconda edizione di SanremoCantaNapoli

di Giulia Chiuso

SANREMO. La seconda puntata di SanremoCantaNapoli si é conclusa con grande soddisfazione per il Direttore artistico Ilio Masprone e per la sua équipe, innanzitutto grazie ai nuovi talenti saliti sul palco, che hanno espresso grande talento e voglia di mettersi in gioco. Alla conduzione ancora la magica coppia napoletana, Miriam Candurro e Massimo Proietto, che ha regalato al pubblico una serata di musica e intrattentimento, piacevolmente scorrevole e mai noiosa. La Giuria di Qualità ha visto ancora personaggi di grande spicco: oltre alla presidentessa fissa Marinella Venegoni, de La Stampa, anche Marino Bartoletti, critico RAI, Enzo Campagnoli, direttore d’orchestra, Freddy Colt, jazzista, e Romano Lupi, esperto musicale.

La serata si é aperta, dopo la visione del documentario storico dell’Istituto Luce, che testimonia l’inaugurazione del nuovo Festival della musica napoletana a Sanremo, nel 1932, con un coloratissimo balletto sulle note della colonna sonora di Funiculì funiculà, una delle bandiere della napoletaneità: non possiamo che complimentarci con la Scuola di Danza Cittá di Sanremo, di Luisella Vallino, come sempre impeccabile e di grandissima professionalità.

Ad esibirsi sul palco anche due gruppi, a differenza della prima serata in cui si sono sfidati soltanto solisti: si tratta della Briganti Band, da Sessa Aurunca (NA), e il quartetto Mille Bolle Blu, da Caserta. A mettersi in gioco anche una dolcissima Vincenza Catapano, in arte Nancy, di soli 17 anni ma con una voce che molti hanno accostato a quella di Ivana Spagna. Grande sorpresa, infine, la riscoperta di Roberto Scozzi, in arte Anonimo Italiano, vincitore nel 1995 di un Disco di Platino, che ieri sera non ha tuttavia cantato con la sua caratteristica maschera in viso.

Non poteva mancare Lucia Cassini, ancora ospite d’onore, che ha strappato grandi sorrisi al pubblico con le sue battute, i suoi aneddoti e soprattutto la macchietta finale: con la paglietta in testa, ha recitato un Medley dedicato a Nino Taranto (con Ciccio Formaggio, la Pansé e Dove sta Zazá). Lucia ha vinto anche un Oscar dei Giornalisti per essere stata l’unica donna ad aver interpretato Totò a teatro.

Questo pomeriggio, invece, alle ore 18.00, ancora al Teatro del Casinò, si terrà la presentazione del libro di Miranda Martino, Caduta in un gorgo di torpide passioni.

Ora resta solo da aspettare questa sera, la Finalissima, in cui tutti e 19 concorrenti canteranno nuovamente il proprio inedito, e la Giuria di Qualità decreterà tre vincitori a pari merito, che tra i vari premi vinceranno anche una borsa di studio da 1000€ ciascuno. L’appuntamento é quindi a stasera, ore 21.15, al Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, per la serata finale a ingresso gratuito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *