Il neo eletto Assessore al Turismo e allo Sport di Sanremo: “Il tempo delle indecisioni è finito”.

SANREMO. Premesso che accetto volentieri l’invito del Direttore, intanto per tornare a ringraziare da queste pagine i tantissimi elettori che mi hanno dato la loro incondizionata fiducia, per la quale ho poi accettato questo triplice incarico di Vice Sindaco, di Assessore al Turismo e allo Sport. Dopodiché devo subito ammettere che mi sono assunto, con grande entusiasmo, questo arduo compito che già mi appassiona. D’altro canto Sanremo è un nome molto importante e impegnativo e merita tutta la mia attenzione e il mio tempo, anzi spero di essere all’altezza del compito il quale, per altro, mi sto accorgendo non essere per niente semplice. In questo periodo mi è capitato di dire No a molti progetti, alcuni dei quali molto validi per questa città.
Per quest’anno il problema, innanzitutto, sarà quello di reperire fondi, altra questione difficile perché un ente pubblico in questo senso ha le mani legate e non può decidere senza tenere conto delle restrittive normative, anche troppo burocratiche, che hanno tutti gli Enti Pubblici del Paese Italia, Sanremo compreso. E senza fondi un Assessorato al Turismo e allo Sport non può certo investire, non può decidere nulla, non può fare nuovi progetti e programmare nuove iniziative, se non portare avanti quelle previste da tempo e da altre amministrazioni del passato.
In una sola settimana ho visionato almeno una sessantina di proposte, alcune decisamente interessanti, ma la risposta è stata una per tutte: spiacenti ma al momento siamo costretti a rinunciare; quindi la situazione è abbastanza drammatica.
Tuttavia, col tempo, con la passione e con il sostegno dei miei bravi e preziosi collaboratori, spero proprio di riuscire a portare avanti degli obbiettivi sul piano turistico ed economico perché lo devo soprattutto all’impegno che ho preso con i miei grandi elettori (di varie categorie professionali e commerciali), ma lo devo, e lo voglio anche fare, per mio orgoglio personale perché mi applicherò al massimo fino ad arrivare a portare a temine alcuni programmi che mi sono fissato nella mente e che vanno nella direzione dell’interesse di migliorare le condizioni turistico-sportive della mia città.
Per questo metto a disposizione la mia persona e il mio tempo per ascoltare chiunque abbia idee o nuove situazioni che vadano però in questo senso.


Alessandro Sindoni

 

L’Assessore Sindoni nel giorno del suo matrimonio con Maria Giovanna Mascolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *